fbpx
giovedì, Agosto 11, 2022

JOB4GOOD: porte aperte al lavoro nel sociale

La strada per professionalizzare il terzo settore passa da dignità, formazione e crescita

Maurizio Crozza si è lasciato sfuggire di bocca questa battuta: «L’Italia è una Repubblica fondata sulla ricerca del lavoro».  

Per voi di job4good nel nostro paese manca il lavoro o la ricerca del lavoro è un vero e proprio mestiere? 

Crozza, scherzando, dice molte verità. La ricerca del lavoro è essa stessa un lavoro.  
È quello che diciamo sempre a tutti i candidati che si approcciano a Job4good.  
Il lavoro c’è ma bisogna essere bravi a trovare quello giusto e a farsi scegliere tra le tante altre candidature. 

Non serve a nulla prendere il CV e mandarlo a pioggia a tutti gli Enti o le Aziende rispondendo a ogni vacancy aperta. Va fatto un grosso lavoro su di sé nel capire cosa davvero si vuole fare, dove lo si vuole fare, e di conseguenza creare un piano di azione. Solo così si può realizzare il proprio sogno professionale. 

La vostra missione, orientata al Terzo Settore è iniziata nel 2016 come ‘provocazione’. Di cosa vi occupavate prima e cos’è il Terzo Settore? 

Esatto. Abbiamo creato Job4good con l’obiettivo di aprire le porte del lavoro nel sociale a tutti. Volevamo andare oltre il classico passaparola, mettendo a disposizione di Associazioni, Fondazioni e Cooperative una piattaforma aperta e semplice da usare per promuovere le offerte di lavoro. 

C’è da dire che anche prima di Job4good eravamo immersi nel Terzo settore.  

Ci occupavamo di comunicazione e fundraising, ovvero della raccolta fondi per Organizzazioni Non Profit. Siamo nati professionalmente nel Terzo settore molti anni fa ed è la passione che ci ha guidati in questo progetto. 

Per quanto riguarda invece la definizione di Terzo settore, siamo contenti che tu ce lo chieda perché c’è ancora molta confusione. Va spiegato il termine: Terzo settore, da non confondere con settore terziario che abbiamo tutti imparato sui libri di scuola. La definizione Terzo settore nasce per differenziare il mondo sociale da Stato (pubblica amministrazione) e mondo delle Aziende. È per così dire una terza via.  

Com’è nata questa sensibilità? lei e Diego Maria Ierna, che avete fondato Job4good, siete molto giovani. Stanchi di cercare lavoro ve lo siete inventato? 

Grazie per il “giovani”, anche se il tempo passa per tutti . Nel 2016 stavamo già lavorando e portando avanti altri progetti, ma quello che davvero ci ha spinto è stata la frustrazione provata negli anni precedenti e condivisa con tanti colleghi e amici sempre impegnati nel non profit.  

Avevamo già creato una bacheca che raggruppava le offerte di lavoro sul nostro blog Passione Non Profit ma ad un certo punto ci è scattata la molla di voler rendere questo spazio un progetto indipendente e verticale sul lavoro e molto più ambizioso.  

Così è nato Job4good. Abbiamo festeggiato proprio il 9 marzo i 6 anni di vita del portale. 

Come si lega il vostro contributo all’agenda 2030 dell’ONU? 

Una parte della nostra mission è quella di contribuire a professionalizzare il Terzo settore per migliorare efficienza ed efficacia d’azione proprio in quegli Enti che lavorano nel sociale per lo sviluppo sostenibile in tutto il mondo. Quindi, oltre a puntare sull’obiettivo “Lavoro dignitoso e crescita economica”, siamo preziosi alleati di chi persegue tutti gli altri target all’agenda 2030 dell’ONU. 

La vostra collaborazione si estende a Enti non-profit importantissimi. Li avete cercati voi o vi hanno cercato loro? 

Ci siamo trovati. Come dicevo prima, abbiamo lavorato per molti anni nel settore e quindi la partenza è stata frutto delle tante conoscenze personali costruite negli anni, soprattutto in ambito fundraising. Poi, la passione e il lavoro ci hanno permesso di continuare sulla giusta strada e di farci conoscere da buona parte degli Enti, anche se abbiamo ancora tanto da fare per poter coinvolgere molte piccole realtà e le organizzazioni del sud Italia.  

Presumo stiate elaborando progetti nuovi: quale avvenire intravedete? Quali slanci dobbiamo attenderci da job4good? 

Job4good ha una piccola galassia di progetti associati. Come dicevamo c’è il blog PassioneNonProfit, ma anche il portale Lavoro Non Profit, che vorremmo far diventare un HUB di contenuti del nostro osservatorio permanente sul lavoro nel Terzo settore.  

Abbiamo messo in piedi la 4Good Academy, dedicata a corsi da noi prodotti e alla condivisione di contenuti utili agli addetti ai lavori. Per la formazione del Settore abbiamo anche creato una “sezione Formazione” su job4good.it per offrire visibilità a chi offre corsi legati al Terzo settore.  

Nel 2021 abbiamo sviluppato il progetto HR4good dedicato agli HR delle organizzazioni facenti parti del nostro network.  

spot_img
spot_img
Articoli recenti
- Abbonati alla nostra rivista cartacea -spot_img

ARTICOLI CORRELATI
Annuncio pubblicitariospot_img