fbpx
lunedì, Novembre 28, 2022

H-FARM  

La piattaforma di innovazione focalizzata sull'education

Intervista a Marco De Rossi, Head of Admissions & Marketing di H-FARM International School.

La campagna veneta è splendida ma piatta. Tutto verde, organizzato in appezzamenti lavorati a mais, a grano. Qualche recinto di cavalli e fossati e fiumi pieni d’acqua.  

Verso il mare, dalla strada provinciale, si intravedono i profili geometrici delle ville storiche e, a un certo punto, pare di vedere qualcosa di diverso. Svettano degli edifici ben mimetizzati, moderni. Vetro e acciaio. Mi fermo e osservo. 

Un marchio e alcune scritte in inglese, una scuola o qualcosa di più, un campus internazionale. 

H-FARM non è un’azienda ma un ecosistema… che vuole dire? 

«Significa che siamo un luogo dove non facciamo solo business, ma ci proponiamo di attrarre del talento, creare valore, cultura e connessioni attraverso le persone – siano essi professionisti, manager, studenti, startupper. 

Vi definite: «piattaforma dove innovazione, imprenditoria e formazione convivono e si contaminano l’una con l’altra». Cos’è una piattaforma e come funziona nella realtà? 

Una piattaforma nella sua definizione più tradizionale è una struttura che connette tra loro diverse tecnologie. Se la portiamo sul piano Human, H-FARM è una piattaforma perché unisce in un circolo virtuoso il servizio di consulenza nel settore del digitale, l’area startup e l’educazione, che sempre di più per noi è un tema centrale. Per fare davvero innovazione e portare il cambiamento bisogna che in primis le persone abbiano gli strumenti e il mindset necessario per affrontarli. 

Questo progetto nasce molto prima dell’agenda ONU 2030, immagino. Per H-FARM, quanto è diventata una mappa importante questa Agenda e come viene seguita in pratica? 

H-FARM nasce nel 2005 come incubatore di startup, anticipando di molto i tempi in un paese come l’Italia. Proprio per questo negli anni abbiamo deciso di evolverci e trasformarci, mettendo a disposizione delle aziende il nostro know-how in ambito digitale e tecnologico.

Competenze che abbiamo acquisito anche e soprattutto grazie al nostro network di startup, che oggi conta quasi quattro milioni di aziende mappate nel mondo. Il passo successivo, e per noi naturale, è stato poi entrare anche nel mondo della formazione.

Lavorando prima soprattutto con le persone delle aziende, per poi rivolgerci a quei giovani, nativi digitali, che sono il nostro futuro e che pensiamo non possano continuare a studiare nello stesso modo di 50 anni fa.

E se guardiamo a quello che facciamo tutti i giorni qui nel nostro Campus, l’agenda ONU 2030 è già parte di noi da molto tempo. Solo per citare qualche esempio: offriamo un’istruzione di qualità attraverso le nostre scuole e il college; siamo attenti alla parità di genere con il personale che per il 50% è formato da donne; abbiamo creato un Campus che all’85% è energeticamente autosufficiente grazie ai sistemi fotovoltaici di ultima generazione.

Un Campus dove è possibile muoversi solo a piedi, in bici o con mezzi elettrici, e dove abbiamo piantumato oltre tremila alberi.

Le frasi in inglese testimoniano una volontà internazionale, mi sbaglio? 

Certamente, il Campus è un luogo aperto a tutti e una delle sue forze è proprio l’internazionalità e il multiculturalismo. Abbiamo un mix di persone provenienti da tutto il mondo soprattutto nel nostro corpo insegnante e tra i nostri studenti. Quando cammini per il Campus è più facile sentire parlare inglese che italiano. 

Nei vostri edifici ho intravisto ‘mondi’ a misura di bambino. Il vostro modello educativo di quali fasce d’età si occupa? 

Abbiamo una proposta formativa che va dall’asilo fino all’università:  

  • H-FARM INTERNATIONAL SCHOOL, la nostra scuola internazionale IB e Apple Distinguished School, con possibilità di boarding;  
  • H-FARM College, il nostro istituto per la formazione universitaria che offre lauree triennali, specialistiche e master di ogni livello  
  • BigSchool, accademie di specializzazione per la computer grafica con BigRock e la programmazione con la neonata BigWave.  

A oggi contiamo su circa duemila studenti. 

Che interesse hanno le grandi aziende a promuovere il vostro modello piattaforma? 

Per le aziende siamo un unicum nel panorama nazionale e internazionale. Qui possono avere un punto di vista privilegiato sulle tendenze del futuro e sul mondo che verrà. Questo anche grazie ai tanti giovani con cui lavoriamo e che studiano da noi, pronti poi per essere competitivi nel mercato del lavoro grazie a un bagaglio di conoscenze ed esperienze che possono acquisire solo qui.  

Quali iniziative state portando avanti con piena soddisfazione? 

Sicuramente il progetto di scuola nel metaverso, MySchool, la prima scuola multicanale con lezioni in VR, realtà aumentata, streaming, che si basa sull’adaptive learning cioè la personalizzazione dell’esperienza formativa, un concetto su cui noi puntiamo molto anche nelle nostre scuole internazionali – che hanno 3 sedi venete: 

  • Ca’ Tron,  
  • Rosà, 
  • Vicenza.  

MySchool è stata anche in esposizione all’EXPO di Dubai, nel padiglione di Dubai Care, con oltre 200mila visitatori.  

E poi stiamo puntando molto anche su BigWave, la nostra nuova scuola di programmazione per formare i prossimi sviluppatori. Una figura che è sempre più importante non solo per le aziende tech, ma per tutte quelle che vogliono restare competitive. 

Questo è il presente, ma come vede il futuro di H-FARM International School?

Il nostro futuro è nell’education e nella capacità di attrarre ragazze e ragazzi di talento nel nostro Campus, di modo che diventi un bacino di cui tutto il territorio possa beneficiare, ma anche un luogo di opportunità per i giovani, dove poter esprimersi al meglio, seguire le proprie passioni e trovare quel percorso che magari la scuola tradizionale non riesce a dargli. 

Per info visita il sito: H-FARM | Piattaforma di Innovazione 
Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Conversione ecologica. Un’opportunità per le aziende.

spot_img
spot_img
Articoli recenti
- Abbonati alla nostra rivista cartacea -spot_img

ARTICOLI CORRELATI
Annuncio pubblicitariospot_img